Gita fuori porta in Sicilia: le mille e una storia del Lago Gurrida

una famiglia in gita al lago in Sicilia

Storie di vigneti sommersi, di vecchi treni che passano e che ritornano. Storie antiche, di una Sicilia d’altri tempi, storie di ducati, di re e possedimenti. E poi storie semplici: storie di una famiglia, la famiglia Cesarò, e di due fratelli Ada e Gaetano che oggi vogliono dare nuova vita all’Azienda Gurrida. Non un semplice posto dove poter fare una gita fuori porta in Sicilia, ma uno scrigno ricco di storie da raccontare e da ascoltare.

Le magiche storie del Lago Gurrida: una gita fuori porta in Sicilia fuori dal comune

treno etneo per fare una gita fuori porta

C’è un treno che parte da Catania: la littorina, cioè la circumetnea. Un treno che collega la città ai paesi etnei proponendo itinerari unici alla scoperta del territorio ai piedi del vulcano. Il treno fa una fermata (a richiesta) in un posto che forse pochi conoscono e questo posto si chiama Gurrida.

stazione gurrida

Il Lago Gurrida si trova nel comune di Randazzo, sul versante nord occidentale dell’Etna. Pensa: è l’unica zona umida presente sul vulcano. Questa mia Sicilia non smette mai di stupirmi! Il lago si trova all’interno del Parco dell’Etna ma, trattandosi di una proprietà privata, bisogna accedere al sentiero attraverso l’ingresso dell’Azienda Gurrida.

inizio sentiero gurrida

Per tanti anni il Lago è stato lasciato a se stesso, i sentieri sono stati completamente abbandonati, i capanni di osservazione distrutti e, la passerella che avrebbe dovuto consentire l’accesso anche ai diversamente abili è stata bruciata. Un pugno nel cuore.

Può tanta bellezza non essere vista, compresa, ascoltata e salvaguardata?

gita fuori porta sicilia-lago

La risposta è no, ecco perché Ada e Gaetano, figli del signor Cesarò, uno dei proprietari dell’azienda Gurrida, hanno deciso di riprendere tutto in mano per far risplendere il posto dove loro sono cresciuti, giocando tra i vigneti, le cantine storiche e torrette di avvistamento.

Siamo stati due bambini privilegiati. Solo adesso mi rendo conto della fortuna che ho avuto a crescere in un contesto del genere. Per me quella non era una torre di avvistamento ma semplicemente una casetta dove mio fratello ed io giocavamo senza sosta da bambini… Ada Cesarò

famiglia Cesarò azienda Gurrida

Devi sapere che Gurrida ha origini antiche, parliamo dei primi dell’800. E qui ci sono nomi importanti che ruotano attorno a questo luogo magico, parliamo dell’ammiraglio Nelson insignito Duca di Bronte dal Re di Napoli.

antico casale gurrida

Il Duca aveva grandi progetti, così decise di impiantare grandi estensioni di vigneti per far concorrenza ai noti vini Marsala, Porto e Madeira. Purtroppo il suo progetto non ebbe mai un seguito e dopo la sua morte, nella battaglia di Trafalgar,  la maggior parte dei vigneti andò distrutta. Tranne Gurrida però!

La storia dell’Azienda Gurrida e del vigneto sommerso

vigneto gurrida in Sicilia

Ti anticipo solo una piccola parte della storia di questo vigneto, perché è giusto che tu la possa ascoltare direttamente lì, attraverso i racconti di Gaetano. Ti dico soltanto che  in inverno le piene del fiume Flascio, causano l’esondazione del lago che sommerge completamente il vigneto. Come può dunque sopravvivere a tali condizioni estreme?

Questo è davvero un bel mistero…

Le attività dell’Azienda Gurrida

pannello che indica un sentiero natura presso azienda Gurrida

Secondo la nuova filosofia dei fratelli Gurrida, l’azienda si reinventa. Ecco perché oggi può essere considerata una meta per una gita fuori porta in Sicilia. Noi abbiamo trascorso una bellissima giornata in compagnia della famiglia Cesarò. Non ci siamo sentiti né ospiti né turisti, ma amici che trascorrono una piacevole giornata in campagna, così come si faceva una volta.

Gli spazi esterni dove giocare non mancano, qui i bimbi trovano davvero libero sfogo al loro bisogno di vivere a contatto con la natura.

bambini che giocano con la terra durante una gita fuori porta in Sicilia

pigne su un tavolo

Non ci sono scivoli, altalene e giochi per bambini, ma credo sia meglio così. Qui si gioca con la terra, con le pigne e con le foglie che cadono dagli alberi, correndo tra gli storici cortili interni,  tipici delle antiche masserie siciliane.

bimbi che corrono durante una gita fuori portabimbi che giocano in un cortile durante una gita fuori porta in Sicilia

A un costo davvero contenuto si possono assaggiare squisiti piatti della tradizione, fatti con prodotti dell’azienda a km zero. Per i bimbi un menù dedicato e non il classico “cotoletta e patatine fritte” per fortuna, ma freschissimi pomodori, una buona mozzarella, del pane e del prosciutto.

pranzo tipico di una gita fuori porta in Sicilia

Trekking al Lago Gurrida: una passeggiata facile per tutti

lago gurrida per una gita fuori porta in Sicilia

Il sentiero che conduce al lago Gurrida è stato ripulito dalla famiglia Cesarò per essere di nuovo fruibile ai visitatori. Con una facile passeggiata di 20 minuti al massimo (percorribile anche con il passeggino) Gaetano ci ha raccontato le mille e una storia di Gurrida.

famiglia in gita fuori porta in Sicilia

famiglia in gita fuori porta in Sicilia

Abbiamo visto dall’alto i vigneti, la torre di avvistamento spagnola risalente al 400, accompagnati sempre dalla vista di mamma Etna.

vista Etna dal lago gurrida

Il Lago necessita ancora di migliorie e opere di risanamento per essere considerato davvero fruibile. La famiglia Cesarò si sta organizzando per sistemare una spiaggetta che probabilmente sarà adibita ad area picnic per chiunque volesse trascorre una giornata al lago.

mamma e figli al lago durante una gita fuori porta

Il lago Gurrida è anche un’oasi faunistica molto importante. Nelle stagioni migratorie è possibile ammirare anatre, aironi rossi, piovanelli, pivieri e tantissime altre specie di uccelli. Noi quel giorno abbiamo avuto il piacere di avvistare qualche falco.

Visitare il Lago e l’azienda Gurrida non è stata una semplice gita fuori porta in Sicilia. Ho aperto un libro e pagina dopo pagina ho scoperto tante storie affascinanti, fatte di sconfitte, di conquiste, di treni che vanno via e di nuove generazioni che danno vita a qualcosa di importante che si scoprirà strada facendo.

Un caloroso abbraccio alla famiglia “Gurrida” Cesarò e grazie per la splendida giornata.

Per maggiori informazioni sulle attività dell’Azienda Gurrida ti invito a visitare la pagina Facebook.

Cosa ne pensi di questo posto? Non credi anche tu che sia unico nel suo genere? Ti aspetto nei commenti!

E se vuoi rimanere sempre aggiornato, per scoprire cosa fare in Sicilia con i bambini, ti invito a seguirmi anche su Facebook e Instagram, dove giornalmente pubblico tante foto, suggerimenti e curiosità sul mondo dei viaggi in Sicilia, ma anche all’estero!

A presto,

Chiara

logo di claireinsicily blog di viaggi e vacanze in sicilia con i bambini

 

 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Percorsi Trekking Sicilia con bambini: La Timpa di Acireale

Sentieri Natura Enna: una domenica in famiglia sul Monte Altesina

Visitare Pantalica e la Valle dell’Anapo con i bambini: a spasso con la preistoria

 

Informazioni su Claire 103 Articoli
Sono Chiara, mamma di due piccoli esploratori classe 2015 e 2013. Racconta-storie siciliane per passione ma con la valigia sempre pronta per vivere nuove avventure all'estero...

9 Commenti

  1. é bellissimo quando in posti realmente naturali non ci siano giostrine e i bimbi caccino fuori la creativitá per giocare con la natura e i suoi prodotti! Se avete raccolto tante pigne potreste colorarle a casa! ps: io non ho mai visto un falco! Aquile tante ma un falco ancora no!

  2. Sono rimasta affascinata già dalla fermata del treno “a richiesta”, una novità mai sentita, e mi hai conquistata con la storia di vigneti e passeggiate al lago. Decisamente un posto da scoprire!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto