Sicilia occidentale con bambini: itinerario tra saline, mare e templi

Il mese di settembre è il periodo ideale per andare in vacanza, a mio avviso! Le spiagge sono notevolmente meno popolate, il clima non troppo afoso, e soprattutto, i prezzi sono più abbordabili. Dopo il nostro viaggio negli Stati Uniti (un salasso!), il nostro budget, per questa vacanza, era decisamente basso, così abbiamo deciso di prendere una casa vacanze per scoprire le bellezze della Sicilia occidentale con i bambini!

Sicilia occidentale con i bambini: dove dormire

vista dall'alto di Castellammare del Golfo
Vista dall’alto di Castellammare del Golfo

L’idea iniziale, era quella di prendere un appartamento a Scopello ma i prezzi erano al di sopra delle nostre possibilità, quindi alla fine abbiamo optato per la zona di Alcamo Marina, ad appena 18 km da Scopello, una zona meno turistica, ma molto carina.

Su Homeaway abbiamo trovato una deliziosa villetta a 200 metri dal mare, comodissima e soprattutto a misura di bambino. Il proprietario, Gaspare, avendo anch’esso dei bambini piccoli, l’ha resa davvero family friendly: (cancelletti di sicurezza, seggiolone, bici e giochi per bambini). Lo spazio esterno ben curato pieno di verde e abbastanza sicuro per far giocare i bambini.

La spiaggia di Alcamo marina è immensa e si estende per ben 7 km. La spiaggia è prevalentemente libera, ma ci sono due stabilimenti balneari e qualche chioschetto, sempre utili per prendere qualcosa da mangiare durante la giornata al mare. Sabbia fine e acqua abbastanza pulita.

spiaggia di Alcamo Marina

Cosa vedere in Sicilia Occidentale con i bambini

bambino che guarda un carretto siciliano

Quando siamo in vacanza dobbiamo sempre trovare un compromesso tra la mia voglia continua di esplorare, conoscere posti nuovi e la stanzialità di mio marito,  che preferisce di gran lunga abbandonare la macchina e trascorrere le sue giornate sulla spiaggia. Le cose da fare e da vedere in Sicilia occidentale, sono tantissime e probabilmente non basterebbe una settimana per farle tutte. Noi abbiamo deciso di fare un mix tra mare, storia, natura e cultura. Ecco le nostre escursioni:

Segesta con i bambini

bambino ai templi di Segesta in Sicilia

Potrebbe sembrare una meta non troppo indicata per dei bambini, ma se fornirai gli spunti giusti , curiosi per natura come sono, anche i più piccoli potranno trascorrere almeno due ore davvero piacevoli! Nell’area parcheggio, una navetta conduce direttamente davanti l’ingresso dell’area archeologica ( 5 € a veicolo).  Il biglietto di ingresso per la visita è di 6,00 € tariffa adulti, la biglietteria ha un tariffario che si basa sulle fasce di età, per i ragazzi sotto l’età di 18 anni il biglietto è gratuito invece per la fascia di età che va dai 18 ai 25 anni il biglietto di ingresso costa 3,00 €.

tempio di segesta

Il Tempio è la parte meglio conservata, si trova su una posizione panoramica e la vista è davvero mozzafiato. La salita che conduce al tempio (300 metri), non è agevole con i passeggini, quindi ti consiglio sempre di portare una fascia o marsupio (se hai bimbi piccoli). Con il piccolo Riccardo abbiamo giocato a fare i piccoli archeologi raccogliendo pietre, che per lui erano reperti archeologici, mentre Leonardo si è divertito con il suo papà ad acchiappare (o almeno tentare di farlo) lucertole. Il Teatro situato su in cima al Monte Barbaro è raggiungibile a piedi per gli amanti del trekking, ma con i bambini vi consiglio di utilizzare il servizio di bus navetta privato a pagamento dal costo di 1,50 €, questo biglietto lo si può acquistare al bar affianco la biglietteria.

 

Per il pranzo ci siamo recati presso l’Agriturismo Tenute Margana Segesta. Ambiente carinissimo, buona la cucina, menù da 10 € a persona. La cosa più carina del posto: un delizioso parco giochi con vista spettacolare sui monti e sui vigneti.

bambino che gioca in un parco giochi in Sicila
area giochi Agriturismo Tenute Margana

Scopello con i bambini

famiglia al mare in sicilia con bambini

Ormai meta rinomata, anche per la vicinanza con la bellissima San Vito Lo Capo e la Riserva Naturale dello Zingaro, Scopello offre dei panorami mozzafiato, mare cristallino e calette meravigliose. Le calette più belle sono due:

  • la Baia di Guidaloca, una piccola spiaggetta di ciottoli e sabbia con vista sugli imponenti faraglioni e l’antica tonnara. Qui avrete la possibilità di noleggiare lettino e ombrellone oppure rilassarvi sulla parte della spiaggia libera, ma arrivate presto altrimenti rischiate di non trovare un posto comodo. Scarpette da scoglio consigliate per via dei ciottoli. Non dimenticate maschera e tubo per fare un po’ di snorkeling!
  • Cala Mazzo una piccola spiaggetta di sabbia chiara davanti ad un bellissimo mare color turchese. Per arrivare, sarà necessario imboccare una stradina non asfaltata. C’è un parcheggio a pagamento (5 €) e due piccoli stabilimenti con chiosco, lettini e ombrelloni.

Le Saline di Trapani con i bambini

bambino alle saline di Trapani in Sicilia
Saline di Trapani

Probabilmente la cosa che ho amato di più di questa bellissima vacanza. Le Saline di Trapani, ti portano indietro nel tempo, ti senti catapultato nella Sicilia dei nostri nonni, ne senti l’odore e percepisci la forte personalità di questa località. Con un ticket di 1 € a persona si accede alla Riserva Naturale Orientata di Trapani e Paceco, da lì potrai fare una bellissima passeggiata ( a prova di passeggino) scoprendo le antiche tradizioni della raccolta del sale, fatta ancora a mano e se siete fortunati, i bambini potranno ammirare delle specie di animali che la abitano, come i fenicotteri rosa o gli aironi. Noi purtroppo non abbiamo visto i fenicotteri ma abbiamo avuto la fortuna di ammirare qualche airone. I mulini a vento ci hanno dato spunto per raccontare la storia di Don Quijote, romanzo che ho personalmente adorato.

Mulini a vento alle Saline di Trapani
Saline di Trapani

Leonardo ha fatto finta di combattere contro i mulini a vento facendo finta che fossero giganti dalle braccia rotanti…ha colto bene il significato della storia! La nostra bellissima giornata si è conclusa con una cena a base di cous cous alla trapanese presso il ristorante La casa del Cous cous trapanese, a Trapani. Locale accogliente e colorato, cous cous molto buono e prezzi modici.

Buonissimo il cous cous

La nostra vacanza è stata breve ma intensa, abbiamo cercato di cogliere alcuni degli aspetti principali della Sicilia Occidentale con i nostri bambini, concedendoci però, delle giornate libere di relax assoluto in spiaggia. Un mix perfetto, non trovi?

Sei mai stato in Sicilia Occidentale? Ti aspetto nei commenti!

Potrebbe interessarti anche:

Le 10 migliori spiagge per bambini in Sicilia

Weekend al mare Sicilia orientale con i bambini

logo di claireinsicily blog di viaggi e vacanze in sicilia con i bambini

Informazioni su Claire 78 Articoli
Sono Chiara, mamma di due piccoli esploratori classe 2015 e 2013. Racconta-storie siciliane per passione ma con la valigia sempre pronta per vivere nuove avventure all'estero...

27 Commenti

  1. Anni fa ho visto un film ambientato nelle saline e me ne sono innamorata, leggerti mi ha insinuato ancora di più la voglia di visitarle!! Marina!

  2. Sì, ci sono stata! E l’ho adorata!! Del resto, la Sicilia è tutta amabile. Non ho mai visto le saline però. Dalle foto e da altre immagini viste al cinema mi sembrano stupende! E che mare poi… Niente da fare: la Sicilia è la Sicilia

  3. Io ogni volta che vado in Sicilia torno un po’ bambina perché ho tanti ricordi delle estati passate lì <3 è bellissimo rivivere questi luoghi familiari, ci vorrei tanto tornare per rivedere tutto!!

  4. In quella zona sono stata a San Vito, fissa per 15gg,con William di 9 mesi. Mai mai più in Sicilia senza macchina!!! C’é talmente tanto da vedere che stare fermi é davvero un peccato 🙁 torneremo prima o poi, a giugno o settembre, se non proprio aprile /maggio è voglio vedere il più possibile. Il cous cous di San Vito spettacolo!!!! 😋

  5. Purtroppo sono stata solo una volta in Sicilia pero mi hai dato l’idea di andare quest’anno in estate.Colori meravigliosi, cibo fantastico e gente altrettanto meravigliosa, grazie per condividere la tua esperienza

  6. Chissà quanto si sono divertiti a giocare agli archeologi! Hai detto bene, a volte basta uno spunto perché anche i nostri figli possano apprezzare visite che potrebbero sembrare noiose!

    • Sì Anna è proprio così, a volte siamo noi genitori che ci annoiamo mi sa…i bimbi hanno solo bisogno di spunti per giocare con la fantasia 🙂

  7. Ma che acqua meravigliosa c’è a Scopello? Bello questo tour. Viene voglia di partire subito. Io sono stata in Sicilia a Febbraio.. ma devo tornarci per potermi tuffare nelle sue acque!

  8. Una cosa bella degli itinerari per bimbi è che vanno bene anche per chi non ha bambini. Come me. Le saline siciliane sono sempre state nella mia lista dei luoghi da vedere. Prendo nota… non si sa mai.

  9. Mi parlano sempre delle bellezze della Sicilia ma credo che fino a quando non le vedi con i tuoi occhi non puoi capire.
    Le saline di Trapani sono spettacolari e quel cous cous l’ho divorato con gli occhi!

    • Grazie Federica, non sai quanto piacere mi faccia! Ho voglia di raccontarvi ancora tante cose sulla mia splendida isola 🙂

  10. Questa parte delle Sicilia ancora non l’abbiamo visitata e penso che sarà la nostra prossima meta sull’isola. Non vedo l’ora di poter tornare!

  11. Ciao a tutti.
    tra poco partiremo per la Sicilia Occidentale.
    Ho due bambine di 2 e 4 anni.
    Secondo voi la Riserva dello Zingaro è possibile visitarla?
    Considerando che la piccola non cammina.
    Cosa mi consigliate?

    • Ciao!
      Se la piccola non cammina potresti optare per uno zaino portabébé, però io mi sento di consigliarti di valutare bene, perché per la prima caletta si deve fare almeno 1 km a piedi e la strada presenta un po’ di dislivello. Ti do un’alternativa, da Castellammare o Scopello partono le escursioni in barca che secondo me sono una valida alternativa 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto