Vulcano dove dormire: Maria Tindara Ristorante e Locanda

donna che sorseggia un caffè in unun hotel dove dormire a Vulcano

Vulcano, Isole Eolie, luogo incredibile a tratti surreale. Terra di miti, vulcani, fumarole, fanghi termali, odori prepotenti e sabbie nere. In collina, in località Vulcano Piano, lontano dai rumori (e odori) del paese ho scoperto una locanda circondata da una fitta vegetazione e dal silenzio della natura: il Maria Tindara Ristorante e Locanda, luogo perfetto dove dormire (e mangiare di gusto) a Vulcano.

Vulcano dove alloggiare?

giardino della locanda Maria tindara di Vulcano

Vulcano è l’isola più vicina alla costa di Milazzo, dalla quale dista appena 45 minuti in aliscafo. Chi decide di fare una tappa qui avrà l’imbarazzo della scelta tra hotel, b&b e case vacanza. Ma se si cerca un posto completamente diverso dagli altri, per chi ama il turismo verde, la tranquillità e la pace che solo la natura riesce a regalare e, la buona cucina, allora il Maria Tindara Ristorante e Locanda sarà la scelta perfetta.

Chi era Maria Tindara? Il turismo esperenziale negli anni ’50

insegna della locanda Maria Tindara a Vulcano luogo ideale dove dormire

Come ogni storia siciliana che si rispetti anche questa inizia con la forza di una donna. Intorno agli anni cinquanta la signora Maria (nonna di Gilberto) ebbe l’intraprendenza, con uno spiccato spirito di modernità da far invidia alle più ricercate proposte di turismo esperenziale odierno, di aprire la sua veranda di casa ai turisti di passaggio.

ristorante Maria Tindara di Vulcano

Il menù era semplice: ricotta fresca, olive e formaggio primo sale. La gente adorava recarsi a Vulcano Piano per assaggiare le specialità di casa Tindara. Con il passare degli anni le specialità della signora Maria divennero sempre più note.

Il marchio Maria Tindara, da allora, è sinonimo di qualità e autenticità. Si elaborarono nuovi menù e nuovi piatti e, le tagliatelle fresche diventarono la specialità della casa.

Le camere della Locanda Maria Tindara di Vulcano

camera hotel a Vulcano Isole Eolie

Oggi la struttura è gestita dal nipote della signora Maria, Gilberto, un uomo gentile, intraprendente (come la nonna) con un talento per la pasticceria, di cui ti parlerò più avanti. La struttura dispone di 6 camere, per un totale di 15 posti letto, recentemente ristrutturate e dotate di ogni confort.

camera hotel dove dormire a Vulcano

Lo stile è quello eoliano, semplice e raffinato con delle pennellate di colore tipiche dell’isola. Nella nostra camera, ad esempio, il colore predominante era il rosso.

bimbo al ristorante esterno di vulcano maria tindara

Ho apprezzato moltissimo il giardino antistante le camere e, avendo due bimbi, è stato doppiamente gradito. Così mentre io me ne stavo seduta a studiare le nostre prossime escursioni alle Isole Eolie, i bimbi hanno potuto giocare all’inseguimento di gechi e farfalle.

donna che legge in un giardino di un hotel a Vulcano
Momenti di relax al Maria Tindara di Vulcano

marmellata fatta in casa al maria tindara di Vulcano

donna che fa colazione in hotel a Vulcano

Le colazioni sono semplici e genuine: cornetti, torte e marmellate fatte in casa. Il personale è stato gentilissimo anche con i bambini che, si sa, hanno sempre diverse richieste ed esigenze (biscotti o succhi di frutta in più, piccoli fuori menù).

Dove e cosa mangiare a Vulcano: le specialità del ristorante Maria Tindara

pasta col nero di seppia al ristorante maria tindara di Vulcano

La forza della struttura, come nonna Maria insegna, è la cucina. I sapori della tradizione delle Isole Eolie vengono rielaborati e sperimentati in maniera originale. Ho apprezzato moltissimo gli antipasti, in particolar modo l’arancino di verdure servito in salsa di pomodoro.

bimbo che mangia gli spaghetti
Qualcuno ha apprezzato gli spaghetti al nero di seppia?

arancino al pomodoro

Gli spaghetti al nero di seppia, le tagliatelle fresche che i miei figli hanno ordinato praticamente ogni sera. Il pesce fresco e la ricetta della spigola al pane condito, che inserirò sicuramente nel mio menù familiare. E poi i dolci. Gilberto è un abile e appassionato pasticcere e il risultato è evidente. Il dolce chiamato Ossidiana ne è la prova. Non voglio svelare troppo, ma posso dire che coloro che amano il cioccolato (presente!) trascorreranno minuti di pura goduria.

dolce al cioccolato chiamato Ossidiana

Cosa fare a Vulcano

donna che osserva il gran cratere di Vulcano

Vulcano è un’isola molto selvaggia, non tutti la amano a causa del forte odore di zolfo. Genera emozioni contrastanti, o la odi o la ami. Il mio spirito avventuroso me l’ha fatta adorare.

Le escursioni e le attività da fare a Vulcano che consiglio assolutamente sono:

  • Scalata al Gran Cratere
  • I Fanghi Termali
  • Vulcanello e la Valle dei Mostri
  • La spiaggia dell’Asino
  • La spiaggia di sabbie nere
  • La spiaggia termale di acque calde

Continua a seguirmi e lasciami un commento se desideri avere informazioni sull’isola di Vulcano o sulle Isole Eolie.

Se invece ti ho incuriosito e, perché no, ispirato con il mio racconto sulla Locanda e Ristorante Maria Tindara, puoi contattare la struttura per vivere un’esperienza unica, come la mia: MARIA TINDARA IL RISTORANTE E LA LOCANDA

Post scritto in collaborazione con Maria Tindara il Ristorante e la Locanda

A presto

Chiara

Potrebbe interessarti anche:

Cosa fare alle Isole Eolie: 7 esperienze per 7 sorelle

 

Avatar
Informazioni su Claire 157 Articoli
Sono Chiara, mamma di due piccoli esploratori classe 2015 e 2013. Racconta-storie siciliane per passione ma con la valigia sempre pronta per vivere nuove avventure all'estero...

8 Commenti

  1. Ma che locanda caratteristica! Sembra davvero un bel posticino!!! 😍 e poi sull’isola di Vulcano acquista ancora più fascino!! Sembra il posticino perfettto dove rilassarsi dopo i fanghi 😍

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto