Cosa fare alle Isole Eolie con i bambini: 7 esperienze per 7 sorelle

vista delle isole eolie

Cosa fare alle Isole Eolie con i bambini? Leggi i miei consigli e parti alla scoperta delle 7 sorelle!

Ti presento 7 sorelle. Tutte diverse tra loro ma accomunate da una particolare luce che le rende splendenti e luminose agli occhi di chi le ammira. Vivono nel mare blu tra la costa della Calabria e della Sicilia. In principio erano dei vulcani che borbottavano sotto le acque del mare, ma pian pianino sono emerse dalle acque e si sono incastonate nel mar mediterraneo. I loro nomi sono Lipari, Vulcano, Salina, Panarea, Alicudi, Filicudi e Stromboli. Ognuna di esse regala emozioni ed esperienze incredibili. Le Isole Eolie devono il loro nome al Dio Eolo, che pare abitasse da quelle parti…7 isole incredibili, 7 cose da fare alle Isole Eolie!

Visitare le cave e il canyon di Pomice a Lipari

bambini a Lipari alle cave di pomice

Enormi cave bianche e un canyon nascosto all’interno del quale andare alla ricerca di pomice e ossidiana. Sembra la trama di un film d’avventura, invece è quello che potrai fare a Lipari con i tuoi bambini.

Un’ esperienza che bisogna assolutamente fare a Lipari con i bambini è una visita alla cave di pomice di Porticello (da abbinare magari alla spiaggia bianca, White Beach).

Si tratta di vere e proprie cave dalle quali si estraeva la pomice, dismesse nel 2005. Bisogna solo chiudere gli occhi e provare a immaginare le condizioni in cui lavoravano questi poveri operai, senza nessuna protezione, senza sosta per più di 8 ore al giorno.

L’industria della pomice è stata, per anni, base di sostentamento per il Comune di Lipari, purtroppo a discapito della salute delle persone che ci lavoravano. Oggi il sito è lasciato un po’ a se stesso ma si sta cercando di riqualificarlo con la costruzione di un parco minerario e il museo della pomice.

Leggi la lista completa di cosa fare a Lipari con i bambini.

Vulcano, la scalata e la spiaggia di acqua calda

donna che osserva il gran cratere di Vulcano

Da un’isola così che cosa ci si può aspettare, se non l’esperienza di fare un’avventura in cima al Vulcano? Il vulcano è ancora in attività. Per visitare il Gran Cratere ci si può affidare alle guide naturalistiche dell’isola.

Il percorso non è particolarmente impegnativo, ma necessita comunque di qualche accorgimento. Io non ho ancora provato l’esperienza con i miei figli e forse aspetterò ancora qualche anno. I bambini, così come i grandi devono avere una buona propensione per il camminare. Scarpe da trekking obbligatorie. In estate non bisogna avventurarsi nelle ore più calde perché si rischiano malori, meglio nel tardo pomeriggio. Un altro accorgimento importante è quello di godere di ottima salute perché le emissioni di gas sono davvero intense. Dal gran cratere la vista è spettacolare, una cartolina di tutto l’arcipelago eoliano, sulla Sicilia e l’Etna guardando a sud.

donna sul vulcano Isole Eolie

Grazie alla presenza di tante fumarole sottomarine, le acque di Vulcano sono sempre molto calde, a volte anche bollenti!

bambini con padre che fanno il bagno acque calde a Vulcano
Spiaggia di acque calde

Piccole bolle di acqua calda che fuoriescono dal suolo creando dei piccoli geyser: puro divertimento e stupore per i bambini! La spiaggia di acque calde, chiamata anche spiaggia delle Fumarole, è bagnata da acque riscaldate da vapore sulfureo.

Leggi la lista completa di cosa fare a Vulcano con i bambini.

Passeggiata naturalistica a Salina

vista dall'alto della spiaggia di Pollara a Salina, Isole Eolie

Salina è la sorella più green! Il suo territorio è lussureggiante, pieno di alberi, piante e fiori. Una delle escursioni più belle è senza dubbio quella che porta in cima a Fossa delle Felci (962 m s.l.m.).

Il grado di difficoltà è medio, forse non adatto ai bambini con le sue due ore di camminata. Dall’alto il panorama è suggestivo, un’emozione per gli occhi e per il cuore! Una chicca: se anche tu come me hai amato il film “Il Postino” del mitico Massimo Troisi, ti segnalo la spiaggia di Pollara, uno dei “set” del film. A quanto pare Massimo Troisi si innamorò a tal punto, di quest’isola, da decidere di ambientare qui alcune scene.

A Salina ti segnalo la spiaggia di Rinella, l’unica spiaggia di sabbia che troverai sull’isola, ideale per i bambini con la sua sabbia nera.

Gita in barca a Panarea

mamma e bambino che fanno snorkeling a Panarea

Panarea è la sorella più anziana, la prima ad emergere dagli abissi, si stima circa 600 mila anni fa. La sua particolarità è quella di possedere un arcipelago tutto suo formato dagli isolotti di Basiluzzo, Spinazzola, Lisca Bianca, Lisca Nera, Dattilo, Bottaro, gli scogli di Panarelli e delle Formiche.

Queste micro isole sono disabitate e si possono raggiungere solo in barca. Un’esperienza unica e molto suggestiva alla scoperta delle calette più nascoste, dei fondali vulcanici e delle bolle sottomarine determinate da fumarole vulcaniche.

Se sei un esperto navigatore puoi anche decidere di noleggiare la tua imbarcazione e di partire all’avventura.

Alicudi, un tuffo nel passato

barche sull'Isola di Alicudi
commons.wikimedia.org/wiki/User:Clemensfranz

Pare che ad Alicudi il tempo si sia fermato. Non ci sposta in auto perché non ci sono nemmeno vere e proprie strade. I mezzi di trasporto sono gli asini, ecco perché le strade sono tutte mulattiere.

Questa è un’esperienza da vivere in silenzio, senza smartphone e tablet, lontano dalla frenesia della vita quotidiana. Solo la natura, i fichi d’india, il mare blu ed il porticciolo. Un posto ideale per chi vuole trovare un po’ di pace interiore non credi?

Snorkeling a Filicudi

bambini che fanno snorkeling a Filicudi
Snorkeling a Filicudi

I fondali di Filicudi sono talmente trasparenti che spesso si riescono a vedere anche senza maschera. Ma se vuoi conoscere gli abitanti sottomarini, ti consiglio di immergerti nelle splendide acque di Filicudi per scoprire un patrimonio di inestimabile bellezza: pesci, anemoni, ricci, stelle marine e polpi.

Uno dei ricordi più belli che ho di Filicudi?

Noi quattro (e mezzo, ero in gravidanza) alle Isole Eolie, una giornata trascorsa a Filicudi, tra terra e mare. Quel giorno noleggiammo una piccola lancia tutta per noi, nulla di pretenzioso o lussuoso, anzi a dire il vero la lancia era abbastanza vecchiotta. Ma per noi quello fu il giorno più bello trascorso alle Isole Eolie.

Noi, il mare, Filicudi, la calma, la sensazione di essere liberi e leggeri. Che ricordo meraviglioso.

bambini a Filicudi
Pecorini, frazione di Filicudi

Filicudi è un po’ così e forse chi ha scritto “mollo tutto e vado a vivere a Pecorini” non aveva tutti i torti.

Per intenderci, Pecorini è una frazione di Filicudi, dove si trova l’hotel che vedi in foto.

Stromboli by night

due bambini che osservano il vulcano stromboli

L’isola più giovane e anche quella più “vulcanica” se così si può dire. Stromboli è in perenne attività (esplosiva ed effusiva) che si manifesta in maniera eclatante con la Sciara del Fuoco, un percorso di lava che scende fino al mare.

Con i bambini il modo migliore per assistere a questo spettacolo è la sera, in barca. Ci sono numerose agenzie che organizzano escursioni per ammirare questo spettacolare fenomeno.

La salita al vulcano invece è molto impegnativa e non è sempre praticabile (in tutti i casi non adatta ai bimbi) ma te ne parlerò prossimamente perché abbiamo trascorso 4 giorni a Stromboli dove abbiamo fatto mille avventure.

Cerchi un hotel a Stromboli adatto alle famiglie? Io ti consiglio l’Hotel Ossidiana, situato a due passi dal porto e a due minuti a piedi da due spiagge di sabbia adatte ai più piccoli,

Hai già visitato le Isole Eolie? Raccontami la tua esperienza. Qual è l’isola che ti piace di più?

Chiara

Potrebbe interessarti anche:

Le 10 migliori spiagge per bambini in Sicilia

Guida per salire sull’Etna con bambini: emozioni ed esperienze sul vulcano

logo di claireinsicily blog di viaggi e vacanze in sicilia con i bambini

 

Informazioni su Claire 208 Articoli
Sono Chiara, guida e racconta-storie siciliane per passione ma con la valigia sempre pronta per vivere nuove avventure all'estero. Mamma di tre piccoli esploratori classe 2013, 2015 e 2020 e moglie di un pilota elicotterista con la passione per il mare!

29 Commenti

  1. Bellissimo post!! Delle isole Eolie ho ricordi sfuocati e conservati in album fotografici patinati di vintage.. ci sono stata da bambina, e mi è rimasto il pallino di ritornarci il prima possibile ora che sono grande 🙂 Vorrei vedere tutte e sette le isole, e mi segno i tuoi preziosi consigli!!

    • Di certo in una settimana avresti la possibilità di vederle tutte. In genere si può fare base in un’isola e poi spostarsi con escursioni giornaliere nelle altre. Se hai pochi giorni a disposizione ne potresti vedere 3 o 4 al massimo (in genere Lipari, Vulcano, Salina e Stromboli)

    • Ciao Alessia, hai visto quanto sono belle le isole Eolie? Sai che organizzano anche delle crociere in caicco di una settimana alla scoperte delle isole? Questa è una cosa che prima o poi voglio fare

  2. Ci sono andata senza bambini. Isole stupende hai ragione e tante cose da vedere . Dopo che ero uscita dal bagno a Vulcano mi hanno fatto una foto sembravo il mostro delle paludi 😜

  3. Che spettacolo le Eolie! Tanti anni fa visitai solo Lipari e Vulcano ma rimasi male per come erano “conciate”. Ricordo trascuratezza, a fronte di tanta bellezza.
    Scommetto però che adesso la situazione è diversa. In userò momento, andrei al volo a Panarea e Filicudi!

    • Diciamo che adesso la situazione è nettamente migliorata anche se si potrebbe fare sicuramente molto di più. Un patrimonio Unesco del genere non può essere lasciato a sé stesso… 🙂

    • Sì due settimane sono perfette! Valuta anche la possibilità di farle in caicco…esperienza fantastica

  4. Ciao Claire! Sono stata più volte alle Eolie da ragazza e ne sono rimasta stregata…impossibile sceglierne ins: consiglio di sostare più giorni e vederle tutte possibilmente! Ciascuna così diversa, ma tutte stupendo! Lipari con le sue viuzze e quel museo archeologico spettacolare, Salina con la spiaggia di Pollara, Stromboli con le spiagge di sabbia nera e lo snorkeling a Strombolicchio, senza dimenticare le cale di Panarea e la puzza e le fumarole di Vulcano!Ed il mangiare divino…Anche io punto a tornarci con pargoli!

  5. Questo è un posto che è nella mia lista dei desideri, soprattutto mi piacerebbe vedere l’eruzione del vulcano Stromboli, il mare poi non è niente male. Prendo spunto dall’articolo per un viaggio futuro!

  6. Sono stata alle Eolie alcuni anni fa e mi sono completamente innamorata. Spero di poterci tornare prossimamente con il mio bimbo. La sciara del fuoco è qualcosa di emozionantissimo.

  7. Chiara buonasera, leggo spesso i tuoi articoli e prendo spunto per le gite con il mio bimbo. Per quanto riguarda le isole Eolie, le hai raggiunte in traghetto o aliscafo? Cosa sarebbe meglio per un bimbo di 2 anni?

  8. Ciao Claire, io ho un bimbo di due anni e una bimba di due mesi, probabilmente faremo una settimana a Capo Vaticano a inizio agosto e poi volevamo fare due settimane in Sicilia… tanti ci hanno sconsigliato la Sicilia per il troppo caldo ad agosto avendo una bimba così piccola, per questo sono indecisa 😅 tu cosa mi consiglieresti? Le isole Eolie sono fattibili o meglio altro della Sicilia considerando la ripartenza da Capo Vaticano? Ti ringrazio tantissimo

    • Ciao Veronica,
      grazie per il tuo messaggio. Io aspetterei ancora qualche anno per le Isole Eolie (dato che i tuoi bambini sono davvero piccini) e mi concentrerei di più sulla Sicilia Orientale.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.