Come organizzare un viaggio a New York con bambini

guida per organizzare un viaggio a new york con i bambini

La destinazione è stata scelta, i biglietti sono stati acquistati e l’hotel prenotato. Ancora qualche ultimo dettaglio prima della partenza ed ecco che tra meno di un mese andremo, finalmente, a New York con i bambini.

Andare a New York con i bambini: la scelta del volo

aereo per New York

La prima cosa da fare per organizzare un viaggio a New York in famiglia è monitorare, mesi prima, i voli in partenza dalla propria città o aeroporto più vicino. Io mi affido spesso a Momondo, un servizio gratuito di ricerca voli che compara in tempo reale i prezzi di tutte le compagnie aeree, applicando dei filtri secondo nostra scelta.

Dopo mesi di ricerche, abbiamo finalmente trovato una buona tariffa con Norwegian (alla fine dell’articolo troverai uno schema sui costi), compagnia low cost norvegese della quale ho letto tante recensioni positive.

Quando acquistare i biglietti aerei per New York?

Non c’è una risposta giusta perché dipende molto dal periodo in cui si decide partire. Se si tratta di alta stagione (Natale e/o Capodanno o estate) è bene pensarci con largo anticipo anche 8/12 mesi prima. In tutti i casi è bene monitorare prezzi e offerte delle compagnie aeree che volano su New York. Noi stiamo partendo in un periodo relativamente tranquillo, ovvero novembre. Le temperature cominciano ad abbassarsi notevolmente e ho letto che farà già freddo.

Quante ore di volo per New York?

Partendo da Catania pernotteremo una notte a Roma per poi ripartire il giorno seguente da Fiumicino. La durata del volo prevista è di 9 ore e 50 minuti. Per fortuna si tratta di un volo diretto, quindi nessuno scalo. Per il viaggio in aereo con i bambini mi sto organizzando con le immancabili busy bags, tablet con tanti cartoni animati, snacks e tanta pazienza.

Organizzare un viaggio a New York: quali sono i documenti necessari?

Per entrare negli Stati Uniti bisogna avere un passaporto in corso di validità e l’autorizzazione ESTA.

Il passaporto per gli Stati Uniti

Per quanto riguarda il passaporto ti ricordo che deve essere fatto anche per i bambini e suggerisco di pensarci con largo anticipo perché in alcuni comuni la procedura per la richiesta è molto lenta e possono passare anche più di 30 giorni. Per avere maggiori informazioni sui costi e modalità di richiesta del passaporto puoi consultare il sito ufficiale della Polizia di Stato.

ESTA

Per entrare negli Stati Uniti, oltre al passaporto, è obbligatoria l’autorizzazione ESTA, un visto turistico che bisogna richiedere se si desidera andare negli USA per un periodo non superiore ai 90 giorni.

Per la famiglia è possibile richiedere un’autorizzazione di gruppo e il costo a persona di 14 euro circa. Non farti imbrogliare da vari siti web che ti propongono di fare tutto loro a costi esagerati. Richiedere l’ESTA è semplicissimo e si può fare direttamente dal sito ufficiale fino a 72 ore prima della partenza. RICHIEDI ESTA.

Come arrivare a New York dall’aeroporto?

Arriveremo all’aeroporto di JKF, aeroporto internazionale di New York situato nel distretto del Queens, quindi anche vicino al nostro hotel. Ho visto che ci sono varie alternative tra taxi, uber, treno, shuttle. Io personalmente, viaggiando con i bambini, ho deciso di prenotare un’auto privata che ci porterà direttamente in hotel. Ho prenotato su Carmellimo e ho trovato delle tariffe interessanti a partire da 60 dollari a tratta, per un’auto privata per quattro persone.

Dove dormire a New York con i bambini?

grattacieli a New York

La scelta dell’hotel deve essere fatta tenendo conto di due fattori importanti: budget e zona.

A New York le soluzioni sono infinite anche se gli standard degli hotel non sono altissimi e non sempre un tre stelle a New York corrisponde a un tre stelle europeo. Se si sceglie di pernottare a Manhattan bisogna sapere che i prezzi sono estremamente elevati. Di contro, si ha la comodità di stare direttamente in centro e vicino alle maggiori attrazioni della città. Ma non dimentichiamo che a New York, grazie alla metro, ti sposti dove vuoi e in pochissimo tempo, quindi ecco perché io ho preferito risparmiare qualcosina prenotando un hotel nel Queens.

Questo è l’hotel che abbiamo scelto: LIC PLAZA HOTEL.

La posizione è ottima e si trova a pochi minuti dalla stazione della metropolitana. Ho optato per questo hotel anche perché ho trovato una buona offerta con la colazione inclusa. Così, una buona e ricca e colazione in hotel ci farà risparmiare qualcosina sul pranzo.

Un’altra zona che mi sento di consigliare per risparmiare qualcosa è sicuramente quella di Brooklyn.

Booking.com

Scegliere sempre una buona assicurazione per andare a New York con i bambini

Quando si organizza un viaggio negli Stati Uniti è importantissimo prevedere una buona assicurazione sanitaria.

Il sistema sanitario in America è differente rispetto a quello europeo e non prevede assistenza sanitaria statale gratuita. Ciò vuol dire che le cure sono a pagamento e sempre a carico dell’assistito.

Ecco perché l’assicurazione sanitaria è fortemente raccomandata.

Noi ci affidiamo sempre a Columbus Assicurazioni e, partendo spesso, abbiamo deciso di sottoscrivere una polizza famiglia annuale.

Columbus Assicurazioni, la mia scelta da sempre, garantisce il pagamento diretto delle spese in caso di ricovero ospedaliero fino ad un massimale illimitato per viaggi all’estero e per un massimo di 120 giorni complessivi di degenza ospedaliera nel corso del viaggio. Assistenza sanitaria in viaggio 24h 7 giorni su 7, tra i servizi proposti: di assistenza offre rimpatrio sanitario, invio di un medico all’estero, prolungamento del soggiorno e protezione carte di credito.

Itinerari e cosa fare a New York con i bambini

bambini al museo di storia naturale di New York
Foto credits: Amnh.org

Ho letto praticamente tutto quello che c’era da leggere su New York, ho comprato due guide (una Lonely Planet e una National Geographic). Seguo tutti i blog di viaggi specializzati per gli USA e per New York e, credo, di essermi fatta un’idea dell’itinerario che andremo a sviluppare durante la nostra permanenza.

Ho capito che New York è una città ricca di attrazioni, cose da fare e da vedere. In poche parole so che non ci sarà da annoiarsi. Ma sto valutando tutte le opzioni adatte anche ai bambini. Ecco perché ho scelto di escludere i musei come il MET e il Guggenheim per lasciare spazio ad altre attività più divertenti.

Di sicuro non mancheranno il Museo di Storia Naturale (una delle principali ragioni che ci ha spinto ad andare a New York con i bambini) e le passeggiate a Central Park.

statua di alice a central park di new york

Cercheremo di non perdere le principali attrazioni (Statua della Libertà, Top of the Rock, Empire State Building, il 9/11 Memorial) che sono tra l’altro quelle incluse nel CITY PASS.

Acquisteremo sicuramente l’opzione 6 attrazioni per risparmiare sul costo delle singole attrazioni. Inoltre, non essendo mai stati a New York prima, abbiamo deciso optare per un tour hop on hop off della città.

Ma per l’itinerario vero e completo bisognerà aspettare ancora un po’.

Quanto costa un viaggio a New York in famiglia?

La risposta è relativa e, come ho già accennato sopra, il costo dipende da un insieme di fattori: volo, hotel, pasti, musei ed attrazioni.

Posso però dire con esattezza quanto stiamo spendendo noi, senza considerare ancora i pasti e gli extra.

Volo: Volo per 4 persone con Norwegian Roma-New York a/r € 1.500,00 (abbiamo scelto una tariffa super low cost senza bagaglio in stiva, quindi 1 solo bagaglio a mano, acquistando solo i pasti per i bambini, noi grandi ci organizzeremo con qualche panino e snack. Pensa che l’aggiunta di un pasto comporta almeno 35 euro di spesa in più a persona, a tratta!)

Hotel: 1 settimana in camera quadrupla con colazione inclusa presso LIC PLAZA HOTEL € 1.238,00

Attrazioni e Musei: New York City Pass (che include 6 attrazioni) € 304,00 per 2 adulti e 1 bambino di 6 anni, gratis per il bambino di 4 anni.

Trasferimento da/per aeroporto JFK: auto privata per 4 persone e 4 bagagli € 120,00 (escluse mance e pedaggi).

Per un totale di € 3.162,00 per tutta la famiglia per una settimana

Dal costo sono esclusi i pasti, gli extra e le altre attività non incluse nella City Pass.

infografica costi per andare a New York con bambini

Questo articolo sarà in continuo aggiornamento e spero di poter arricchirlo di contenuti una volta rientrati in Italia.

Per il momento mi gusto questa bellissima fase di pianificazione e attendo con ansia di vivere New York con i miei bambini.

Ho dimenticato qualcosa di importante? Hai bisogno di consigli o vuoi darmi qualche suggerimento?

Ti aspetto nei commenti!

A presto,

Chiara

Potrebbe interessarti anche:

Noleggio camper in USA: racconto di una famiglia italiana negli States

Avatar
Informazioni su Claire 159 Articoli
Sono Chiara, mamma di due piccoli esploratori classe 2015 e 2013. Racconta-storie siciliane per passione ma con la valigia sempre pronta per vivere nuove avventure all'estero...

4 Commenti

  1. Ricorda che per risparmiare potrete visitare i musei nei giorni di ingresso gratuito e potrete mangiare benissimo da whole food!
    Chiara non dimenticare di fare la metro card molto più conveniemte

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto