Cosa fare a Stromboli con i bambini: la guida completa per scoprire l’isola e Iddu

un bambino in spiaggia a Stromboli

Stromboli ti strappa via il cuore dal petto, te lo sconquassa per poi restituirtelo di almeno tre taglie più grande. Stromboli è per chi ama essere qui e ora. Devi viverla questa isola per capirla, per amarla, per apprezzarla. Non basta un passaggio con le escursioni giornaliere, non basta.

Ci devi stare a Stromboli, almeno per qualche giorno e non perché ci sia un gran numero di cose da fare (anche se non mancano), ma perché devi soffermarti ad osservare.

E per osservare anche con il cuore bisogna fare uno sforzo maggiore.

Questo è il nostro diario di viaggio a Stromboli con i bambini, dentro c’è tutto quello che abbiamo fatto, sentito e percepito, fanne buon uso.

Come arrivare a Stromboli: l’inizio dell’avventura

un bambino in aliscafo verso Stromboli
Il modo più veloce è l’aliscafo

Arrivando dalla Sicilia il modo più pratico e veloce per arrivare a Stromboli è via mare in aliscafo. Partendo da Milazzo abbiamo preso il nostro biglietto con Liberty Lines e in quasi 2 ore abbiamo raggiunto la nostra meta.

Da Milazzo, Stromboli è l’isola situata più a nord, è quindi quella più distante dalla Sicilia. Se invece arriverai da Napoli dovrai invece navigare per 10 ore (scegli la traversata notturna così arriverai al mattino a ti godrai lo spettacolo delle luci dell’alba).

Durante il periodo estivo i collegamenti vengono intensificati, ci sono altre tratte anche da Vibo Valentia, Messina, Palermo e Sapri. Ti consiglio a tal proposito di verificare orari e collegamenti con Liberty Lines e Siremar.

Cosa fare a Stromboli con i bambini: le attività

A Stromboli si va principalmente per vedere lui, Iddu, come lo chiamano gli strombolani.

Il vulcano Stromboli è un vulcano in attività perenne, ciò vuole dire che regala spettacoli pirotecnici, più o meno intensi, tutti i giorni, più volte al giorno.

Vedere la Sciara del Fuoco dal mare

sciara del fuoco di Stromboli vista dal mare
La sciara del fuoco vista dal mare

Il miglior modo per assistere allo spettacolo della Sciara del Fuco con i bambini è da un’imbarcazione.

Noi abbiamo acquistato un’escursione in barca al tramonto al costo di 25 euro a persona, i bambini pagano 15 euro.  Non ti consiglio un’agenzia in particolare perché le escursioni sono più o meno le stesse. Ti basta solo recarti al porto e scegliere quella che ti piace di più.

Siamo partiti alle 19 e dopo aver salpato il mare, passando da Strombolicchio (l’antico condotto vulcanico dello Stromboli) siamo arrivati davanti la Sciara del Fuoco.

due bambini che osservano il vulcano stromboli

Quando si dice sciara del fuoco non bisogna immaginare fiumi di lava incandescenti che vengono giù dal vulcano (anche se a volte è capitato). Quello che si vede sono esplosioni e fontane di lava di piccola o media intensità a seconda dell’attività.

È un’esperienza incredibile sia per i bambini che per gli adulti. Ti senti piccolo, in una barca in mezzo al mare al cospetto di Iddu…lo ammiri nella sua imponenza (900 metri sopra il livello del mare) ma impazzisci al pensiero che ci siano altri due mila metri nascosti tra gli abissi.

Trekking e salita sul vulcano Stromboli

sciara del fuoco di Stromboli al tramonto
La sciara del fuoco al tramonto

Da appassionata di vulcani e in qualità di guida naturalistica, non potevo perdere per nulla al mondo il trekking che conduce alla sciara del fuoco non credi?

Ma con tre bambini come si fa? È stato più semplice di quanto previsto, sì perché i bambini non li ho portati. Non è un percorso che consiglio da fare con i bambini a meno che non abbiano almeno 9 anni e che non siano allenati e abituati a camminare in montagna. Altrimenti lascia stare, sarebbe una tortura per te genitore e per tuo figlio. Le escursioni non sono pensate per i bambini, non c’è nulla di family friendly. Si cammina parecchio, si fanno poche pause e il sentiero non è dei più semplici.

gruppo escursionisti a Stromboli

Come ho fatto io? Mi sono affidata al servizio baby-sitting dell’Hotel Ossidiana. Abbiamo avuto una tata che ha pensato ai bambini per tutto il pomeriggio, aiutando mio marito che ha deciso di non fare l’escursione sul vulcano.

Ma torniamo alla scalata sullo Stromboli.

Io mi sono affidata a un’agenzia di escursioni locale prenotando direttamente in loco.

Il costo dell’escursione è di 25 euro a persona, si parte alle 17 circa per rientrare alle 22.

Si effettua un sentiero natura fino a quota 400mt e la durata complessiva è di circa 5 ore . Ti ricordo che non è consentito salire da soli oltre i 280 metri di altezza, io ti consiglio di scegliere l’escursione con guida perché per prima cosa stiamo sempre parlando di un vulcano attivo (non si scherza), e poi perché loro conoscono bene i sentieri che sono stati modificati dopo l’incendio di maggio 2022 e l’alluvione in agosto 2022.

Come dicevo prima è un’escursione che consiglio solo per chi ha una buona propensione alla camminata, off-limits per bambini piccoli, donne in gravidanza e persone che soffrono di patologie cardiache.

Obbligatorie le scarpe da trekking, se non le hai le puoi noleggiare al costo di 6 euro presso il negozio Totem in piazza San Vincenzo (meeting point). Consiglio anche di noleggiare i bastoncini che ti aiuteranno soprattutto in discesa. Abbigliamento comodo, in estate vanno bene i pantaloncini e canotta ma porta sempre una felpa nello zaino perché dopo il tramonto le temperature si abbassano notevolmente in quota.

Purtroppo dopo l’incendio di quest’anno, la vegetazione è andata distrutta, non è rimasto quasi nulla.

Ma l’emozione è grande quando si arriva sull’affaccio della sciara del fuoco, è così grande che ti senti implodere per poi esplodere nel momento in cui vedi le fontana di lava al tramonto.

Cosa ricorderò di questa esperienza? La guida alpina Nino che mi ha accompagnato alla scoperta di Iddu, allietandomi con le storie legate a Stromboli e ai suoi abitanti. E poi il religioso silenzio con cui tutto il gruppo ha osservato il vulcano una volta arrivati a 400 metri di altezza.

Dove dormire a Stromboli con i bambini

ingresso Hotel Ossidiana a Stromboli

A Stromboli ci devi stare almeno tre o quattro giorni, non si merita di essere vissuta solo per qualche ora con le escursioni giornaliere. Ero stata già due volte a Stromboli in giornata ma non l’avevo ancora capita bene. Per questo, per quest’anno, ho deciso di tornarci e soggiornarvi per 4 notti.

La nostra casa a Stromboli è stata l’Hotel Ossidiana, una tipica struttura eoliana degli anni ‘80 rimodernata con lo stile tipico dell’isola. Presso l’Hotel Ossidiana abbiamo trovato tutto quello di cui avevamo bisogno. Viaggiare con tre bambini non è semplice, soprattutto quando questi bimbi hanno età ed esigenze diverse.

Ho scelto l’hotel Ossidiana perché si trova due passi dal porto di Scari (punto di arrivo con l’aliscafo). Non abbiamo avuto bisogno di trasferimento o taxi per raggiungere la struttura.

L’Hotel si trova a due minuti a piedi da due spiagge di sabbia (nera, che più nera non si può) perfette per i bambini: la spiaggia di Scari e la spiaggia della centrale (chiamata così dagli abitanti di Stromboli).

Una delle cose che hanno adorato i miei bambini in hotel? La colazione!

colazione in hotel a stromboli
la colazione dell’Hotel Ossidiana

Davvero, la colazione è il fiore all’occhiello della struttura, c’è di tutto e per quanto io mi sia sforzata di assaggiare ogni cosa non ci sono mai riuscita. Dolci, pancake, yogurt e prodotti freschi, cornetti e una svariata scelta di bevande calde e fredde. Per i palati decisi (i miei figli) uova strapazzate e bacon come dei veri turisti stranieri.

Le camere dell’Hotel Ossidiana

bambini che giocano in hotel a stromboli

Le camere sono semplici, luminose e arredate con gusto. La nostra si affacciava proprio sulla via principale che dal porto conduce all’hotel, mentre dall’altra parte avevamo un piccolo patio in comune, comodo anche per stendere i costumi e i teli mare bagnati.

Bar e Ristorante Amore Mio

Un’altra cosa comodissima dell’hotel è stata la presenza del bar e del ristorante che si chiama Amore Mio. Abbiamo spesso pranzato e cenato lì, sfruttando il bar anche per gustose merende con gelato.

Quali sono le migliori spiagge per bambini a Stromboli?

bambini che giocano in spiaggia a Stromboli
Spiaggia di Scari

Essendo un’isola vulcanica tutte le spiagge di Stromboli sono caratterizzate dalla sabbia nera e, sebbene questa sabbia sia nera come la pece, l’acqua mantiene il suo colore cristallino.

Le migliori spiagge per bambini a Stromboli sono tre:

La spiaggia di Scari: la spiaggia si trova sotto il villaggio di San Vincenzo, a due passi dell’Hotel Ossidiana e dal porto. Si tratta di una spiaggia libera senza alcun tipo di servizio, ma avendo l’hotel a due passi non abbiamo mai sentito la necessità di avere lidi attrezzati.

Spiaggia della Centrale: chiamata così dagli abitanti, è una spiaggia sia libera che attrezzata. Ha una fantastica vista su Strombolicchio.

Spiaggia di Ficogrande: si trova a nord di Scari ed è una bella spiaggia (la più mondana a quanto pare) con servizi e punti di ristoro. Anche qui fa da scenario Strombolicchio.

Stromboli come muoversi

bambini in taxi a Stromboli
I taxi di Stromboli

A Stromboli non ci sono automobili, o per lo meno se ci sono, saranno forse due o tre. Sull’isola ci si sposta con i veicoli elettrici, mini taxi e scooter che sfrecciano tra le stradine facendo su e giù tra le vie dell’isola.

Prendere un taxi elettrico è stata di per sé un’esperienza super divertente da fare con i bambini, quindi ti consiglio di provare almeno una volta questo mezzo di trasporto per spostarti sull’isola. Il costo è di 10 euro a corsa.

Stromboli con i bambini altre informazioni utili

Ho trovato un’isola accogliente e sincera, gli strombolani sono molto fieri e si percepisce tutto il senso di rispetto che nutrono verso il vulcano e la loro terra. Non andare a Stromboli se cerchi vita mondana e fronzoli, Stromboli è per i semplici di cuore, per le anime che amano il contatto con la natura e la vita che scorre lentamente. Stromboli la devi scoprire senza troppi programmi, così come viene, giorno per giorno.

Se vai a Stromboli con i bambini fai un salto all’info Point degli INGV (si trova in via Marina), potrete imparare qualcosa in più sull’affascinate mondo dei vulcani e su Iddu.

Fai anche una passeggiata shopping tra le viuzze dell’isola e fai una sosta al negozio “La nave in piazza” io ho trovato tanti oggetti originali e carini da acquistare.

Durante il nostro soggiorno per ragioni di tempo non siamo stati a Ginostra, piccolo villaggio situato nella parte sud-ovest dell’isola, accessibile solo via mare. Cosa che invece ti consiglio di fare con le escursioni organizzate in partenza dal porto di Scari.

Per quanto riguarda il cibo, per comodità abbiamo spesso mangiato presso il ristorante Amore Mio dell’Hotel Ossidiana. Per una buona cena a base di pesce vai ai Gechi, anche se non col senno di poi non è un luogo che consiglio con i bambini. Il ristorante è bello, panoramico e si mangia molto bene ma è un luogo adatto a coppie e persone adulte, per tenere buoni i bambini abbiamo sudato sette camicie.

Per la pizza, da Luciano è stato una garanzia, anche se i prezzi sono troppo alti. Un altro ristorante che abbiamo provato è stato il Malandrino, buono ma sempre prezzi troppo alti.

Stromboli ci ha sorpreso oltre ogni aspettativa, siamo stati bene e abbiamo trovato quello che stavamo cercando per vivere una vacanza in famiglia come la desideravamo: relax, mare, avventure, buon cibo e contatto con la gente locale.

Spero che queste informazioni possano esserti utili per organizzare la tua prossima vacanza a Stromboli con i bambini.

Ma voglio fare di più, ti offro un codice sconto per prenotare la tua vacanza a Stromboli presso l’Hotel Ossidiana.

Tutto quello che devi fare è contattare direttamente l’Hotel Ossidiana e comunicare il codice  CLAIRE10, che ti darà diritto a uno sconto del 10% sulla tua prenotazione.

Nota bene, il codice sconto è valido solo per prenotazioni dirette con la struttura.

Ringrazio di cuore la signora Annamaria, proprietaria dell’Hotel Ossidiana per averci dato la possibilità di raccontare l’isola di Iddu attaverso gli occhi dei bambini.

Vuoi saperne di più su Stromboli? Ti invito a seguire l’account Instagram di Sebastiano, Stromboli Stati d’Animo, all’interno troverai chicche e suggerimenti da veri local e Stromboli Lovers.

Post scritto in collaborazione con Hotel Ossidiana.

Ti è piaciuto l’articolo? Lo hai trovato utile? Condividilo sui social e taggami! Se ti piacciono i miei contenuti vieni a trovarmi su Instagram e  Facebook, ci conosceremo meglio!

Chiara

Potrebbe interessarti anche:

Lipari con bambini: guida per le Eolie formato famiglia

Cosa fare alle Isole Eolie con i bambini: 7 esperienze per 7 sorelle

Isole Eolie con bambini: cosa fare a Vulcano, l’isola dell’avventura!

Informazioni su Claire 201 Articoli
Sono Chiara, guida e racconta-storie siciliane per passione ma con la valigia sempre pronta per vivere nuove avventure all'estero. Mamma di tre piccoli esploratori classe 2013, 2015 e 2020 e moglie di un pilota elicotterista con la passione per il mare!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.