Sri Lanka con i bambini: il nostro viaggio nel libro della giungla

Questo viaggio in Sri Lanka nasce dal sogno di un bambino, il mio. Questo desiderio recitava più o meno così:

“Vorrei che il mondo fosse pieno di elefanti. Infiniti!”.

Quel sogno ha viaggiato tanto nella mia mente di mamma, ci ho pensato e ripensato tante volte, cercando il modo di realizzarlo (se non in parte) . La scelta della meta non è nata per caso. Ho pianificato, ho studiato, ho aspettato (tanto) ma alla fine quell’aereo lo abbiamo preso per vivere quelli, che sarebbero stati, alcuni dei momenti più belli della nostra vita.

Sri Lanka con i bambini si può?

una famiglia con bambini in Sri Lanka

Contrariamente a quello che si pensa lo Sri Lanka è un paese sicuro (almeno questa è stata la mia percezione) accogliente e in grado di soddisfare la domanda turistica di noi europei. Sono partita con mio marito e i miei tra figli (età 9,7 e 2 anni.)

Non andare in Sri Lanka se cerchi il lusso e nemmeno per le spiagge paradisiache. In Sri Lanka devi andare se ami la natura, gli animali, i siti storici e archeologici e se ami confrontarti con le tradizioni locali senza essere troppo schizzinoso.

Safari

La prima cosa da valutare per organizzare un viaggio in Sri Lanka in famiglia sono i voli.

Partendo da Catania io ho prenotato una combinazione di voli che mi ha permesso di visitare anche gli Emirati Arabi come tappa intermedia.

Abbiamo prenotato un volo Catania- Abu Dhabi (4 ore con Wizz Air) per poi ripartire verso Colombo (la capitale dello Sri Lanka) la sera seguente (5 ore con Sri Lankan Airlines). 

Budget voli da Catania- Colombo a/r 600 euro a persona

Sri Lanka quando andare?

spiaggia di Mirissa

Altro fattore da tenere in considerazione è il clima. Siamo partiti a metà ottobre, periodo non troppo favorevole a causa dei monsoni, ma ciò nonostante, su 12 giorni di tour abbiamo trovato pioggia solo per 3 giorni (pioggia più che altro pomeridiana di breve durata).

Per il resto abbiamo trovato un clima fantastico che ci ha permesso di fare tutte le esperienze che ci eravamo prefissati di fare.

In linea di massima c’è da sapere che da dicembre a marzo nella zona est e, da maggio a settembre, nella zona sud-ovest, i monsoni portano pioggia. Ma da quello che ho capito parlando anche con la gente del posto è che il meteo è diventato imprevedibile anche lì.

Come spostarsi in Sri Lanka

Il nostro van

Per gli spostamenti ci siamo affidati a un’agenzia locale che ha organizzato il nostro itinerario in loco in maniera ineccepibile. Se vuoi visitare lo Sri Lanka con i bambini affidati a un’agenzia con driver locale, senza, il viaggio diventerebbe troppo complicato.

Il nostro driver, Saman, è stato un prezioso alleato durante il nostro tour, grazie a lui non ci siamo dovuti mai preoccupare di cosa fare, dove andare, ristoranti ecc. perché lui ci consigliava sempre, accogliendo le nostre richieste e esigenze familiari.

Gleenlock Tea Factory

Abbiamo noleggiato un comodo van 8 posti condotto dal nostro (ormai amico) Saman che ci ha portato nei luoghi più belli e adatti alle famiglie con bambini.

Con Saman ci siamo sempre sentiti al sicuro, protetti e coccolati durante il nostro tour, ancora oggi i bambini mi chiedono di lui dicendomi che gli manca.

Quindi ti raccomando senza esitazione Drivers in Sri Lanka per organizzare il tuo itinerario family in Sri Lanka.

Se invece vuoi contattare direttamente il nostro driver Saman puoi farlo attraverso TripAdvisor, oppure scrivimi e ti fornirò direttamente il suo numero di telefono.

Budget per un van 8 posti per 12 giorni, con driver, benzina inclusa: 1000 euro

Dove dormire in Sri Lanka con i bambini

Hotel Tara Watergate Yala

Questa forse è stata l’unica nota dolente del nostro tour perché volendo risparmiare e pensando che gli standard delle guest house fossero simili ai nostri, o per lo meno a quelli delle Seychelles, dove eravamo stati qualche anno fa, avrei trovato delle buone soluzioni.

In realtà, non è stato sempre così, alcune guest house si sono rivelate scarse altre invece hanno soddisfatto le nostre aspettative. Il mio consiglio è di scegliere almeno hotel 4 stelle, che corrisponde ai nostri 3 stelle, se si vuole avere almeno un minimo di servizio e di igiene.

Ho prenotato hotel e guest house su booking, ma puoi affidarti sempre a Drivers in Sri Lanka anche per la prenotazione delle strutture. Più avanti troverai i nomi delle strutture che ho prenotato.

Itinerario in Sri Lanka con i bambini

surfing in Sri Lanka

Il nostro obiettivo era quello di vedere gli animali, tanti animali. Ho dovuto fare delle scelte ed escludere alcune importanti tappe, che però non mi sono sentita di fare con il piccolo di 2 anni, come ad esempio Adam’s Peak e Sigiriya Rock. Per il resto siamo riusciti a vivere tante esperienze locali, abbiamo fatto dei safari in due parchi nazionali e uno in una riserva ripariale, abbiamo visitato i templi buddisti, fatto surf sull’oceano e avuto un’esperienza ravvicinata con gli elefanti.

Millenium Elephant Foundation

Ecco una breve panoramica delle nostre tappe (seguiranno nei prossimi articoli i racconti di ogni tappa):

1 giornoArrivo a Colombo e trasferimento per Negombo.
Pomeriggio Lagoon tour di Negombo
Pernottamento al Golden Star Beach Hotel (consigliato)
2 giorno Millennium Elephant Foundation, esperienza incredibile con gli elefanti
Pomeriggio esperienza culinaria e di vita quotidiana al villaggio di Hiriwadduna
Pernottamento a Habanara al Dudley Nature Resort (non consigliato)
3 giornoSito archeologico di Polonnaruwa
Pomeriggio Safari al Minneria National Park
Pernottamento a Habanara al Dudley Nature Resort
4 giornoGolden Temple e giardino delle spezie
Pomeriggio Kandy (abbiamo assistito a uno spettacolo di danza locale e di sera siamo andati al tempio del sacro dente).
Pernottamento a Kandy al Jack Tree Lodge (consigliato)
5 giornoGiardino Botanico Peradeniya (carino ma nulla di che) e cascate di Ramboda (viste solo da lontano).
Pomeriggio visita alla fabbrica di tè di Glenlock con degustazione di tè: esperienza molto interessante!
Pernottamento a Nuwara Eliya al The Tea Garden (consigliato)
6 giornoViaggio in treno (uno dei più spettacolari al mondo) da Nuwara Eliya a Ella
Nine arch bridge
Pernottamento a Ella al Little Folly (non consigliato)
7 giornoCascate Ravana e Tempio di Buduruwagala
Pomeriggio Safari allo Yala National Park
Pernottamento al Tara Watergate a Tissamaharama (consigliato)
8 giornoRelax in piscina di mattina
Pomeriggio Udawalawa e orfanotrofio elefanti (esperienza da non fare perché estremamente turistica)
Pernottamento a Mirissa allo Sky Garden Mini Hotel (non consigliato)
9 giornoSpiaggia di Mirissa, coconut tree hill e lezioni di surf alla Weligama beach
Pernottamento a Mirissa allo Sky Garden Mini Hotel
10 giornoJungle Beach di mattina
Pomeriggio Galle Dutch Fort
Pernottamento a Hikkiduwa Hotel Finlanka (consigliato)
11
giorno
Spiaggia di Hikkaduwa e avvistamento tartarughe presso la turtle beach
Pernottamento a Hikkiduwa Hotel Finlanka (consigliato)
12
giorno
Safari in barca al Madu River
Pomeriggio partenza da Colombo per Abu Dhabi
Le nostre tappe in Sri Lanka con i bambini

Budget per 12 giorni di pernottamenti in hotel e guest house con colazione inclusa per 5 persone:

600 euro

Cosa mangiare in Sri Lanka

La cucina dello Sri Lanka è ricca di sapori e spezie unici, grazie alla sua posizione geografica strategica sulla rotta delle spezie. La cucina dello Sri Lanka è caratterizzata da una grande varietà di piatti vegetariani e non-vegetariani, spesso accompagnati da riso e curry.

Tra i piatti tipici dello Sri Lanka ci sono il pollo al curry, il pesce al curry, il roti, un pane sottile a base di farina di frumento, e il kottu roti, un piatto a base di pane a cubetti con verdure, carne o pesce.

Per quanto riguarda i bambini, la cucina dello Sri Lanka può essere un po’ piccante per i loro palati, ma ci sono comunque alcune opzioni che possono apprezzare. Il mio consiglio è quello di richiedere delle opzioni “no spicy” e fare il pieno di frutta, verdure, riso, pollo e pesce. In alcuni ristoranti abbiamo persino trovato la pasta, hamburger e piatti internazionali.

In generale, è consigliabile evitare cibi troppo piccanti o speziati per i bambini, a meno che non siano abituati a questi sapori.

Infine, è sempre consigliabile (per tutti) bere solo acqua in bottiglia sigillata, evitare succhi di frutta fatti dagli hotel perché potrebbero essere preparati con acqua non potabile. In questo modo, i bambini possono godersi la cucina dello Sri Lanka in modo sicuro e gustoso.

Regole di comportamento in Sri Lanka: cosa devi sapere

Pollonaruwa Ancient Kingdom

Se stai programmando un viaggio in Sri Lanka con o senza bambini, è importante conoscere le regole di comportamento locali per evitare di causare offese involontarie ai residenti e per goderti un soggiorno piacevole e rispettoso.

Ecco alcune informazioni pratiche sulle regole di comportamento da seguire in Sri Lanka:

  • Abbigliamento adeguato: lo Sri Lanka è una nazione prevalentemente buddista, pertanto si richiede un abbigliamento decoroso in luoghi pubblici e siti religiosi come templi, santuari e monasteri. È importante coprire le spalle e le ginocchia.
  • Rimuovere le scarpe: È considerato un segno di rispetto e buona educazione rimuovere le scarpe quando si entra in un tempio, in una casa privata o in alcuni negozi.
  • In Sri Lanka, un’altra regola da seguire è quella di non voltare le spalle al Buddha quando si scatta una foto. Questo ci ricorda che ogni cultura ha la sua unicità e bellezza, e dobbiamo essere rispettosi e aperti a imparare e scoprire.
  • Evitare di toccare la testa degli altri, soprattutto dei bambini: toccare la testa di un’altra persona è considerato un segno di mancanza di rispetto.
Moon stone cave

Preparati invece a diventare star per un giorno. I cingalesi amano farsi fotografare con gli europei (soprattutto se biondi) e sono molto affettuosi con i bambini. Lorenzo, 2 anni e biondo di capelli è stato la star di questo viaggio. Molte persone hanno chiesto di poterlo prendere in braccio o fare una foto con lui.

A volte ho accettato, altre ho garbatamente declinato facendo capire che il piccolo non voleva andare in braccio a degli sconosciuti.

Questo viaggio in Sri Lanka con i bambini è stato un turbinio di emozioni, scoperte e confronti con culture così lontane dalle nostra. Abbiamo nutrito la nostra anima e la nostra sete di conoscenza.

Lo Sri Lanka è una meta che consiglio vivamente per chi viaggia con i bambini. Il mio desiderio sarà quello di tornare, un giorno.

Hai curiosità sullo Sri Lanka? Scrivimi e cercherò di rispondere alle tue domande.

A presto,

Chiara

Informazioni su Claire 219 Articoli
Sono Chiara, guida e racconta-storie siciliane per passione ma con la valigia sempre pronta per vivere nuove avventure all'estero. Mamma di tre piccoli esploratori classe 2013, 2015 e 2020 e moglie di un pilota elicotterista con la passione per il mare!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.